Lead Generation

Utenti... a me gli occhi!

Spesso non è sufficiente avere un bel sito web o una profilo Facebook curato e aggiornato.

E allora cosa riesce davvero a catturare l’interesse degli utenti per più di qualche secondo? 

Se l’obiettivo è vendere o trovare nuovi clienti e contatti, potresti pensare di mettere in atto una specifica strategia che fa uso di  una landing page: una pagina web che il visitatore raggiunge dopo aver cliccato un link o una pubblicità. La landing page è fatta per illustrare con chiarezza il prodotto o servizio che stiamo offrendo e per raccogliere contatti.

img

Come far atterrare i soggetti sulle tue pagine e come trasformare il contatto in cliente è nostro compito… un mix di strategia, pubblicità, email e comunicazione mirata!

img

Il funnel (imbuto)

Il funnel di marketing, o funnel di vendita, è come viene definito il percorso dell’utente dal momento in cui entra in contatto con l’azienda fino al momento in cui effettua l’acquisto. 

Si può suddividere in 3 macro fasi:

  1. TOFU (Top of the Funnel): la parte alta dell’imbuto, dove troviamo i visitatori che per la prima volta mostrano interesse ed entrano in contatto con l’azienda, con il sito web, con contenuti immediatamente disponibili (post del blog, brevi video, ecc.)
  2. MOFU (Middle of the Funnel): la parte intermedia dove arriva chi ha un interesse specifico per un prodotto o servizio ed è disposto a compiere un’azione (scaricare un eBook, registrarsi alla newsletter, compilare un modulo contatti ecc) pur di avere accesso a contenuti o informazioni
  3. BOFU (Bottom of the Funnel): la parte inferiore dell’imbuto è quella in cui si trovano coloro i quali vogliono realmente acquistare il prodotto o servizio e, dopo esser stati CONTACT, PROSPECT e LEAD, diventano CLIENTI a tutti gli effetti.